La Casa per la vita “Giovanni Paolo II” è una struttura residenziale a carattere socio-sanitario a media intensità assistenziale sanitaria. La struttura è destinata ad accogliere, in via temporanea o permanente, persone con problematiche psicosociali e pazienti psichiatrici stabilizzati usciti dal circuito psichiatrico riabilitativo residenziale, prive di validi riferimenti familiari, o che necessitano di sostegno al mantenimento del livello di autonomia e nel percorso di reinserimento sociale e lavorativo.

Principi ispiratori

La Casa per la vita “Giovanni Paolo II” è un servizio che rappresenta una risposta fondamentale per le persone con problematiche psicosociali che per scelta o per necessità non possono più vivere completamente soli nella propria abitazione, per la mancanza della capacità di provvedere completamente alla cura di se stessi, all’igiene dell’ambiente domestico, oppure alle piccole faccende di tutti i giorni, perché prive di validi riferimenti familiari.

La Casa per la vita attualizza il diritto di ogni uomo e di ogni donna di condurre una vita dignitosa e di ricevere l’aiutoed assistenza indispensabili secondo la propria necessità. In questo senso la centralità dell’utente vale da principio fondante il servizio e regola tutte le prassi di chi vi lavora.

In quanto prestatore di servizi alla persona, ogni operatore della Casa per la vita “Giovanni Paolo II”, deve attenersi al massimo rispetto di tutte le sfere in cui la relazione d’aiuto possa esprimersi, anche in rapporto di alcuni principi: Eguaglianza

Ogni ospite ha diritto al rispetto della propria persona e delle proprie idee. Ognuno è considerato alla pari degli altri. Gli operatori della Casa per la vita non pongono distinzioni di sesso, razza, religione, ideali politici e quant’altro possa essere considerato fonte di discriminazione. Al contrario, in tutti i casi in cui sia possibile, essi cercano di agevolare la persona nell’atto di dichiarare e di manifestare le proprie idee. Gli ospiti sono liberi di mantenere le proprie idee, consuetudini ed attività, nei limiti concessi dal buon funzionamento della Casa.

Imparzialità
La Casa per la vita viene organizzata senza privilegiare alcun ospite ma ponendo attenzione su tutti e su ciascuno, sulla base di regole fissate dalla prassi, in ragione delle differenti esigenze degli ospiti e della funzionalità ottimale del servizio stesso.
Continuità
È uno degli aspetti imprescindibili del servizio, per sua stessa natura. I nostri ospiti hanno diritto alla continuità dell’erogazione della prestazione, senza interruzione, ventiquattro ore su ventiquattro.
Diritto di scelta
L’Ente gestore è a piena disposizione degli utenti e dei loro familiari per quanto riguarda la possibilità di attivare dei canali comunicativi che permettano loro di ricevere tutte le informazioni desiderate.
La conoscenza del funzionamento della struttura residenziale e dei servizi che vengono erogati al suo interno rappresenta un punto imprescindibile a tale scopo. In questo senso anche la Carta dei Servizi rappresenta uno strumento utile.
Efficienza
La gestione della Casa per la vita “Giovanni Paolo II” viene pensata ponendo attenzione agli aspetti organizzativi che sono un elemento fondamentale quanto la preparazione del personale che vi opera.
Il raggiungimento di condizioni di vita elevate e la garanzia di un’assistenza adeguata ai bisogni degli ospiti rappresentano gli scopi della Casa.
Accessibilità ed adeguatezza
Il soggetto che necessita di assistenza deve essere informato e consapevole affinché possa condividere il processo in cui è l’attore principale. L’intervento deve tenere conto del contesto ambientale e sociale in cui si trova l’utente e di come può incidere sul servizio e sulle sue performance.
Indipendenza
L’utente viene assistito nel prendere decisioni e nel controllare la sua vita allo scopo di mantenere una sua indipendenza.
Rispetto
Assistenza eventuale e supporto sono fornite in modo tale da mantenere il rispetto della privacy e della dignità dell’utente in ogni momento.
Privacy
Le informazioni personali sono trattate nel rispetto della normativa a tutela della privacy.
Professionalità
Il personale che offre servizio nella Casa per la vita ha i requisiti professionali richiesti da leggi e regolamenti regionali.
La professionalità è accompagnata da una stretta osservanza dei rispettivi Codici Deontologici a tutela degli utenti.
Protezione
Gli utenti sono protetti nella loro salute, sicurezza e benessere, vengono protetti da abusi e trascuratezze di ogni genere.
Tutela dei rischi
I parametri architettonici del Centro sono a tutela della sicurezza personale di ogni ospite e del personale, così come previsto dalle vigenti normative nazionali e regionali.
Continuità
L’assistenza è garantita in ogni momento della giornata, nei limiti dell’orario di apertura del centro ed in modo continuativo nel periodo di permanenza nella struttura.
Imparzialità
Ad ogni utente viene assicurata imparzialità e parità di trattamento nel rispetto di un approccio obiettivo alla malattia.